Da 16 anni Cryms al fianco del Locarno Festival

Era il 23 agosto 1946. Un gruppetto di appassionati dotati di entusiasmo e lungimiranza aveva messo in piedi, in nemmeno tre mesi, un evento cinematografico in quel di Locarno. Allora probabilmente ancora non sapevano che quella sarebbe diventata un giorno una delle manifestazioni più importanti d’Europa.

Da allora il Locarno Festival attira ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo. E da 16 anni Cryms ha il piacere e l’onore di apportare il suo contributo tecnologico, affiancando questa grande macchina composta da tanti piccoli, fondamentali ingranaggi.

In occasione della 71esima edizione, vogliamo ripercorrere alcuni dei progetti più salienti realizzati da Cryms per il Festival, prima in qualità di sponsor e partner tecnologico e da 12 anni a questa parte anche in qualità di sponsor.

1998
Parte il progetto EIFFEL con lo sviluppo del programma di backoffice JPardo. Il sistema serve a coordinare la gestione degli accreditati e a organizzare l’ospitalità degli invitati attraverso la prenotazione di hotel e trasporti.

2001
Il progetto EIFFEL si evolve: viene aggiunta la parte inerente alla gestione dei film, il movimento delle copie e la programmazione delle sale. Si ha inoltre il passaggio dalle tessere di carta plastificata alle tessere badge con barcode e foto digitale.

2002
Cryms riprende tutti i progetti informatici e la gestione della comunicazione digitale del Festival.

2003
In questa edizione avviene la digitalizzazione del processo di accredito.

 

2004
Vengono introdotte la gestione automatizzata dell’invio di e-mail e fax e la prima piattaforma mobile Vodafone Live! per l’accesso alle informazioni del Festival dai cellulari (non ancora smartphone). Cryms sviluppa e pubblica per il Festival un nuovo sito semi-dinamico.

2005
In un periodo in cui ancora non esisteva Google Maps, nasce un sito completamente dinamico, sviluppato in Jahia e comprensivo della prima cartina dinamica dove trovare le sale, i punti di incontro del festival e potersi orientare. Si hanno inoltre lo sviluppo della piattaforma Extranet e la gestione del PardoChannel in collaborazione con la allora nominata RTSI e Cablecom. Le strutture server vengono supportate da hardware Sun Microsystem.

 

2006
Nasce una prima versione primordiale del myProgram per la personalizzazione del programma e l’invio remind alle persone tramite SMS. Il processo di accredito online e del desk accrediti viene completato a complemento del processo cartaceo tradizionale.

2007
Il Festival compie 60 anni! Si tratta di una data importante anche per Cryms, che diventa sponsor e partner della manifestazione nell’ambito delle soluzioni software. Per celebrare l’anniversario, viene introdotto nel sito un archivio celebrativo che ripercorre la storia dei 60 anni di Festival. Sempre nel 2007 avviene la digitalizzazione delle entrate in Piazza.

2008
In questa edizione si assiste all’integrazione OpenDoors nella submission dei film. Cryms si occupa inoltre di gestire i contingenti delle camere per il settore ospitalità del Festival: un vero sistema di backoffice per la prenotazione degli hotel per gli invitati. La gestione delle entrate in Piazza viene estesa grazie a dispositivi mobili per le entrate di chi si trova già in Piazza.

2009
Il sistema di accredito online viene esteso attraverso il processo di pagamento online della tassa di accredito. La Industry Guide cartacea viene digitalizzata, così come gli Shuttle per il trasporto degli ospiti dagli aeroporti. Si assiste allo scorporamento del settore Industry da quello Professional e vengono introdotti i biglietti print@home acquistabili e stampabili a casa direttamente dall’utente.

2010
Il 2010 è un anno particolarmente ricco di progetti. L’e-Casier soppianta le bucalettere fisiche: il materiale viene inviato agli accreditati in digitale, eliminando così lo spreco di carta. Cryms realizza l’e-Catalog in collaborazione con Jannuzzi Smith; la gestione digitalizzata del catalogo permette una redazione più veloce che consente di risparmiare 2 settimane sulla tabella di marcia rispetto all’edizione di un catalogo tradizionale. Attraverso l’e-Program, viene gestito in digitale il programma delle proiezioni per tutte le sale. Un altro aspetto importante riguarda la gestione del ticketing e delle casse del Festival. I biglietti prestampati vengono sostituiti da biglietti stampati con un programma che controlla i contingenti per la Piazza Grande. Avviene inoltre l’integrazione dei biglietti Ticketcorner nell’infrastruttura delle entrate in Piazza. Il Festival viene allacciato alla fibra ottica per le comunicazioni e Cryms si occupa di gestire il canale TV PardoChannel.

2011
In questa annata vengono innanzitutto consolidati i progetti avviati nel 2010. Nascono inoltre la prima App del Festival e il nuovo sito PardoLive, sviluppato in Magnolia. Fra le altre attività importanti: la gestione esterna della prima versione della Digital Library e l’integrazione di Nebula di Circle nelle infrastrutture di Pardo Channel.

2012
La digitalizzazione prende il sopravvento su diversi aspetti del Festival: le entrate elettroniche vengono estese a tutte le sale; si assiste a un’automazione del flusso delle foto per i servizi digitali; la PardoLiveTV digitale è disponibile in streaming; avviene una virtualizzazione dei server fisici del Festival. Nasce inoltre una nuova Industry Guide cartacea.

2013
Viene pubblicata la nuova App per iPhone e iPad, che comprende la possibilità di voto geolocalizzato del Prix du Public. Il riconoscimento facciale nelle foto scattate dai fotografi consente di automatizzare l’indicizzazione. I commissari che effettuano la selezione delle opere hanno ora la possibilità di visionare i film online grazie all’upload dei video dei film sui server del Festival gestiti da Cryms. Avviene l’estensione del sito PardoLive in Magnolia.

2014
Nel 2014 si sperimenta il primo streaming online della Piazza. Cryms si occupa dell’Attendance Form per le delegazioni al Festival, della gestione delle copie in digitale e non più solo in pellicola/DVD/Beta, della gestione delle prenotazioni in Piazza, dell’anagrafica per gli abbonamenti del Festival e degli strumenti di marketing per le campagne abbonamenti. Con l’outsourcing del personale, si rafforza ulteriormente la collaborazione tra Cryms e il Festival.

2015
È l’anno in cui avviene la digitalizzazione della cartella stampa, che consente una preparazione più veloce delle conferenze stampa del Festival. La piattaforma SonyCI a supporto dei digital asset viene integrata nei flussi di gestione video per l’entry form dei film. I messaggi social inviati durante le dirette streaming della Piazza e del Forum vengono gestiti attraverso MESO, un prodotto Cryms multichannel per l’aggregazione e selezione di messaggi.

2016
L’Industry Guide ora è completamente in digitale. A laRotonda, Cryms si occupa della gestione multimediale dei video e del social wall. Il sito del Festival, sviluppato in Magnolia, viene rinnovato completamente. Prende il via una solida collaborazione con Sony e Swisscom per la diffusione di immagini HD della Piazza LIVE senza filo. Inoltre, Cryms continua a occuparsi degli streaming e della gestione dei messaggi social attraverso la piattaforma MESO.

2017
Lo sviluppo della piattaforma DigitalLibrary permette di consultare online i film del Festival. Il myFestival consente ai professionisti e al pubblico di personalizzare il programma in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Le infrastrutture web vengono ampliate per seguire l’incremento esponenziale delle richieste degli utenti online. Nasce la nuova App Locarno Pro destinata ai professionisti del cinema presenti a Locarno.

2018
Un’altra novità caratterizza questo 2018: la gestione separata delle prenotazioni in sala per pubblico e gli accreditati.

Ogni anno, insomma, si assiste a una piccola grande rivoluzione. In questo ventennio i progetti sono stati tanti e ci auguriamo che ad ogni edizione Cryms possa continuare ad apportare un contributo significativo a quello che è senza dubbio il Festival più importante della Svizzera, e non solo. Per cui, come si dice nelle grandi occasioni: altri 100 (e oltre) di questi anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *